Cookie Law

WordPress.com è servizio di hosting blog gestito da Automattic dove ogni utente ha un’autonomia limitata nella gestione del proprio dominio.

Non conoscendo le dinamiche di gestione dei dati di Automattic, possiamo affermare di avvalerci solo ed esclusivamente di cookie tecnici che sono indispensabili per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche completamente anonime e di social icon che consentono di condividere gli articoli sui social network (ti consigliamo di leggere le normative di ogni singolo social in materia di cookie). Inoltre sono presenti widget testuali i cui cookie e relativi dati sono gestiti direttamente da Facebook e Twitter, un widget per Instagram (cookie di terzi parti) e alcuni collegamenti con banner ai social network come: Google +, Youtube e Tumblr. Continua a leggere

Annunci

Recensione: A Big Hand For The Doctor di Eoin Colfer

Recensire un libro che riguardi il Dottore non è un compito facile. A maggior ragione se si tratta del personaggio che, per primo, ha dato il via alla serie TV britannica più longeva del mondo. A Big Hand For The Doctor, infatti è un volumetto ispirato alle avventure del Primo Dottore e di sua nipote Susan.

Per chi non lo sapesse, questo testo è il primo di una serie di ebook realizzati appositamente per l’evento dell’anno: il cinquantesimo anniversario della creazione di Doctor Who, lo show televisivo fantascientifico ideato da BBC nel 1963. Il protagonista è un curioso ometto chiamato il Dottore che viaggia attraverso il tempo e lo spazio in una misteriosa cabina blu della polizia inglese.

Continua a leggere

Riguardo la pausa di riflessione.

Un saluto a tutti i naviganti del blog! Innanzitutto, vi ringrazio per essere aumentati e per esservi iscritti a queste pagine. I ringraziamenti sono dovuti soprattutto perché in questi mesi, purtroppo, non ho avuto modo di aggiornare Tales of Claire in nessun modo.

Niente notizie.

Niente recensioni.

Niente racconti o poesie.

Continua a leggere

Il Libraio

il-libraio

Frantisek Staud – 2002

Ieri sera, sul bancone di plastica verniciata, accanto al registratore di cassa e a una pila di libri da sistemare sugli scaffali, giaceva inerte una campanella di ceramica dipinta di bianco. La campanella, quella che era stata appesa sullo stipite superiore della porta del mio negozio per ventiquattro anni. Forse stremata dal lungo servizio, era precipitata al suolo, rimbalzando qua e là tra i mucchi di libri accatastati vicino all’ingresso. Una crepa le correva lungo il fianco e le impediva di suonare.

Continua a leggere

Recensione: La Spada del Destino di Andrzej Sapkowski

Geralt di Rivia è tornato e con lui ritornano le sue avventure piene di mostri, decisioni difficili e ricordi di un passato troppo oscuro e gravoso per essere dimenticato.

Il suo è il passato di uno Strigo, un uomo geneticamente modificato per essere migliore di tutti gli altri, addestrato per compiti che normali esseri umani non potrebbero assolvere… e mai vorrebbero. Dopo Il Guardiano degli Innocenti, Andrzej Sapkowski ci catapulta un po’ più in là con gli anni e con le emozioni, costringendoci a chiedere a noi stessi quanto valga la parola destino.

Siete pronti a scoprire cosa c’è nel cuore di uno Strigo? O se ne abbia veramente uno?

Continua a leggere

Libri per Lampedusa, un’iniziativa della Fratelli Frilli editori

Un’iniziativa lodevole e a cui sarebbe bello partecipare in molti. L’unica mia perplessità è questa: come mai a Lampedusa non ci sono né biblioteca né libreria?

Noir italiano

Fratelli Frilli

Noir Italiano diffonde molto volentieri l’iniziativa promossa dall’amica Fratelli Frilli editori di Genova, per far sì’ che un’isola come Lampedusa possa dotarsi di una biblioteca. Noi parteciperemo inviando i  nostri romanzi recensiti, che ingombrano (ahimè) i piccoli scaffali del bilocale dove vivono Omar ed Elena. Speriamo che vogliate aderire, come dice sempre mia mamma: “fai del bene e dimenticalo”. Sì, ma fatelo!

Libri per Lampedusa

La casa editrice Fratelli Frilli Editori ha deciso di rispondere all’appello del sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini. «Lampedusa non ha né una biblioteca né un negozio dove poter acquistare libri – queste le sue parole – . Voi ci vivreste mai in una città dove non è possibile comprare dei libri? Io non credo! Quindi se in giro per casa avete libri (di qualsiasi genere!) che non leggete/avete già letto e di cui volete sbarazzarvi, aderite all’iniziativa: è semplicissimo! Recuperate i vostri libri e spediteli…

View original post 226 altre parole